News

Arriva il Fondo imprese creative Capo III

Voucher fino a 10mila euro per le micro, piccole e medie imprese operanti in qualunque settore che intendono acquisire un supporto specialistico nel settore creativo e introdurre innovazioni di servizio, prodotto o processo. Al via dal 6 settembre l’apertura dello sportello per accedere alle agevolazioni. La domanda potrà essere presentata esclusivamente online attraverso la piattaforma web di Invitalia. Chiedi informazioni alla sede Confcommercio più vicina.

Leggi tutto

Buono fiere, dal Mise fino a 10mila euro

L’incentivo è a disposizione delle imprese che partecipano a manifestazioni fieristiche internazionali organizzate in Italia nel periodo compreso tra il 16 luglio 2022 e il 31 dicembre 2022, fra quelle nel calendario approvato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Tra le spese ammissibili quelle per l'affitto dello stand, il noleggio delle attrezzature, i servizi di pulizia e sicurezza, hostess e interpreti, catering ed altro ancora. Al via con le domande dal 9 settembre. Scopri come ottenere il bonus contattando la sede territoriale Confcommercio di tuo riferimento.

Leggi tutto

Ristorazione&Co., fino a 30mila euro di contributo

Stanziati contributi in conto capitale per le imprese della ristorazione, gelaterie e pasticcerie che acquistano macchinari professionali e beni strumentali. Obiettivo della misura è promuovere e sostenere le eccellenze della ristorazione e della pasticceria che valorizzino il patrimonio agroalimentare ed enogastronomico del nostro paese. Modalità e termini di presentazione delle domande non sono ancora stati stabiliti. Scopri i codici Ateco delle attività ammesse alla misura e contatta la sede territoriale Confcommercio di riferimento per altre informazioni.

Leggi tutto

Caro bollette, dal terziario richieste e proposte per contrastare gli aumenti

In Toscana grande adesione oggi (31 agosto 2022) all’iniziativa di protesta lanciata a livello nazionale da Confcommercio, Federdistribuzione, ANCD-Conad e ANCC-Coop. Insegne e luci spente per un quarto d’ora a partire da mezzogiorno. Insegne e luci spente per un quarto d’ora a partire da mezzogiorno. A Firenze il presidente di Confcommercio Toscana Aldo Cursano al Caffè Paskowski insieme ad alcuni colleghi imprenditori, come Andreina Mancini dell’ Antica Pasticceria Sieni, ha spiegato alla stampa le ragioni del gesto simbolico. Diffuso un documento che raccoglie i desiderata della categoria per fare fronte al momento drammatico.

Leggi tutto

Il terziario toscano spegne la luce

Confcommercio Toscana invita tutti gli esercenti ad aderire all’iniziativa di protesta indetta a livello nazionale, spegnendo le luci della propria attività per un quarto d’ora dalle ore 12 di mercoledì 31 agosto 2022. Il direttore Marinoni: “lo spegnimento delle luci è fissato in concomitanza con la conferenza stampa nazionale in cui la nostra confederazione, ancora una volta, ribadirà l’emergenza che stanno vivendo tutte le imprese italiane e con loro le famiglie”. Il presidente Cursano: “si tratta ovviamente di un gesto simbolico, come quello di esporre le bollette in vetrina che abbiamo fatto partire da Firenze e subito diffuso in tutta Italia. “L’obiettivo è sempre portare all’attenzione della politica e delle istituzioni il tema del caro-energia, un’emergenza che rischia di travolgere il nostro sistema economico”.

Leggi tutto

"Bollette in vetrina", parte da Firenze l'iniziativa contro il caro-energia

Confcommercio Toscana invita tutti gli esercenti ad esporre in vetrina le bollette del 2022 a confronto con quelle del 2021, testimoniando la follia di aumenti del 300% ed oltre. L’obiettivo: sensibilizzare l’opinione pubblica e far capire alla politica la necessità di agire subito. E mentre il presidente nazionale Sangalli dichiara che “il salasso del gas è la nuova pandemia”, il direttore regionale Franco Marinoni sottolinea : “le nostre imprese non hanno bisogno di lavorare, hanno bisogno di guadagnare! Perché se non si crea un equilibrio positivo tra costi e ricavi è inutile andare avanti. Un’azienda su tre è a rischio chiusura”. Il presidente Cursano: "non ci servono nuovi sostegni, meglio sgravare i bilanci da alcuni pagamenti obbligatori, come quelli legati all’Iva”.

Leggi tutto

Caro energia, Confcommercio Toscana chiede l'intervento delle istituzioni

L’appello a Regione Toscana e forze politiche: “l’aumento delle bollette non si arresta e si mangia tutti i margini. A rischio la tenuta delle imprese”. “Alla Regione, così come al sistema camerale toscano, chiediamo di istituire una sorta di autorità regionale per l’energia, in grado di monitorare e valutare il sistema energetico territoriale per implementare eventuali potenzialità ed eliminare gli sprechi. Poi serve spingere l’acceleratore su iniziative di rete e comunità che condividano produzione e consumo di energia, magari snellendo la burocrazia necessaria e introducendo un meccanismo di premialità per i soggetti che vi aderiscono”. Importante "agire in fretta, prima che la situazione diventi irreversibile”

Leggi tutto

Caro energia, "gli aumenti assorbono la ripresa"

Il presidente di Confcommercio Toscana Aldo Cursano: “quella 2022 è un’estate positiva per la nostra economia, ma gli effetti della ripresa sono tutti assorbiti dall’aumento delle bollette. I costi di energia elettrica e gas continuano a salire nell’indifferenza di chi, invece, dovrebbe trovare soluzioni per salvare i bilanci di famiglie e imprese”. Il direttore Franco Marinoni: "tra luglio 2021 e luglio 2022 gli aumenti della spesa annuale sono arrivati a toccare punte del 122% per l’elettricità e del 154% per il gas. Il caro energia è un’emergenza prioritaria per gli effetti che ha su inflazione e redditività delle imprese. Lo Stato deve intervenire con decisione, anche a livello europeo, per fermare questa situazione”.

Leggi tutto

Gioco d’azzardo, siglato accordo per la prevenzione e il contrasto

A sottoscrivere l'intesa, prima del genere a livello italiano, la Regione Toscana e Confcommercio Toscana. Tra le azioni previste con l'obiettivo di combattere le ludopatie, i corsi di formazione per i gestori e il personale di centri scommesse, sale e spazi gioco con vincita in denaro, per aiutarli ad identificare eventuali comportamenti patologici da parte dei loro clienti. L'invito del presidente di Confcommercio Toscana Aldo Cursano: "non dimentichiamo che i disagi spesso crescono nel terreno fertile del gioco illegale, che oltre a sottrarre risorse allo Stato, espone i soggetti più deboli a una vulnerabilità altissima, in cui la ludopatia è asservita alla criminalità".

Leggi tutto