News

"Economia verso la catastrofe se non si interviene subito"

“Per sconfiggere il Covid 19 è finalmente arrivato il vaccino. Ma un vaccino per salvare l’economia ancora non c’è e la classe politica sta guidando il nostro paese verso la catastrofe. Necessari interventi immediati”. La presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini non usa mezzi termini per denunciare la grave situazione in cui versano anche le imprese toscane del terziario e che si riflette in un giudizio pesante nei confronti del governo.  Le priorità: mettere in sicurezza le imprese, intervenendo sui costi fissi, blocco degli affitti e rinegoziazione dei debiti. No alla logica dei bonus a pioggia. Sì ad un “bonus solidarietà”.

Leggi tutto

"Pericolosa l'apertura dei locali in contrasto con la legge"

Il presidente di Fipe-Confcommercio Toscana spiega perchè, pur conservando posizione fortemente critica nei confronti dell'operato del governo, la sua associazione non sostiene l’iniziativa di tenere aperti i pubblici esercizi contro le disposizioni di legge: "contravvenire alla legge, per quanto sia ingiusta e sbagliata, aprendo gli esercizi quando le misure del Governo ne impongono la chiusura, significherebbe mettere ancora più in difficoltà le nostre imprese. Siamo e saremo sempre al fianco degli imprenditori del settore, prendendo tutte le iniziative possibili, anche le più forti (come abbiamo già fatto con la manifestazione nazionale del 28 ottobre e lo sciopero fiscale), ma senza creare loro ulteriori danni e conseguenze negative”.

Leggi tutto

Bonus ristorazione e divertimento, l'11 gennaio apre il bando

Come promesso prima di Natale, la Regione Toscana ha pubblicato il bando a sostegno delle imprese della ristorazione e del divertimento, che entro il 25 gennaio 2021 potranno presentare la loro domanda per ricevere un contributo a fondo perduto di 2.500 euro, che sarà erogato fino ad esaurimento dei fondi. Tra i requisiti da rispettare, quello relativo alla diminuzione di fatturato e corrispettivi di almeno il 40% nel confronto 1° gennaio 2020 - 30 novembre 2020 e lo stesso periodo del 2019. Per informazioni e assistenza, contattare la sede territoriale Confcommercio più vicina.

Leggi tutto

Bonus giostrai e fieristi, domande dall'11 gennaio

La Regione Toscana ha pubblicato il bando che prevede contributi a fondo perduto di 2.500 o 1.500 euro a favore dei conduttori di spettacoli viaggianti e itineranti (giostrai) e degli ambulanti che vendono in fiere e mercati turistici. Sono queste, infatti due delle categorie più danneggiate dalla crisi economica scatenata dalla pandemia. Il bonus sarà erogato fino ad esaurimento fondi in base ad una graduatoria determinata in funzione della percentuale di calo di fatturato registrata. Per informazioni e assistenza tecnica nella presentazione delle domande, contattare la sede territoriale Confcommercio più vicina.

Leggi tutto

"Cuochi, mascherine e fornelli" per mettere in tavola la solidarietà

Firenze insieme ad altre 10 città italiane ha ospitato l’iniziativa di solidarietà “Chiusi i locali, ma non i nostri cuori” ideata da Fipe Confcommercio, Federazione Italiana Cuochi e Dipartimento Solidarietà Emergenze FIC. IL 31 dicembre la consegna di seimila pasti alla mensa della Caritas diocesana. Presenti alla cerimonia di consegna, insieme ai presidenti di Fipe Confcommercio Toscana Aldo Cursano e del Dipartimento Solidarietà Emergenze di FIC Toscana Gian Carlo Cliceri con il vicepresidente dell’Unione Regionale Cuochi Massimiliano Catizzone, anche il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e gli assessori del Comune di Firenze Sara Funaro e Federico Gianassi. A riceverli il presidente della Fondazione Solidarietà Caritas Firenze Lucchetti.

Leggi tutto

"Chiusi i locali, ma non i nostri cuori": operazione solidarietà

Fipe Confcommercio e Federazione Italiana Cuochi si alleano per una iniziativa di solidarietà che sarà realizzata in 12 città italiane. A Firenze cuochi e ristoratori toscani doneranno seimila piatti di pasta alla Caritas per il pranzo di San Silvestro. La consegna del “pasto solidale” avverrà il 31 dicembre alle ore 10 nella mensa Caritas di via Francesco Baracca, 150/e. Saranno presenti insieme ai presidenti di Fipe Confcommercio Toscana Aldo Cursano e dell’Unione Regionale Cuochi Toscani Roberto Lodovichi anche il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e l’assessore al welfare del Comune di Firenze Sara Funaro. A riceverli il presidente della Fondazione Solidarietà Caritas Firenze Vincenzo Lucchetti.

Leggi tutto

La manovra finanziaria è diventata legge

Via libera definitivo del Senato alla legge di bilancio da 40 miliardi. Tra le novità il superbonus per gli interventi di efficienza energetica e antisismici fino al 2022 e la Cig fino a 800 euro per gli autonomi. Allo studio anche un pacchetto di misure per il turismo: dovrebbero arrivare altri 100 milioni per rafforzare gli aiuti al settore e la proroga fino a al 30 aprile del credito d'imposta del 60% sugli affitti per le imprese turistico-ricettive e per le agenzie di viaggio e i tour operator. Scopri le altre novità, che abbiamo riassunto schematicamente. Per ulteriori chiarimenti e informazioni rivolgiti alla sede territoriale Confcommercio più vicina.

Leggi tutto

Il Decreto "Ristori" ora è diventato legge

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge n. 176 che converte, con modificazioni, il D.L. 28 ottobre 2020 n. 137 c.d. “Ristori” recante “Ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza, connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19”. Scopri gli interventi più rilevanti per il settore terziario, come la detassazione di contributi, indennità e ogni altra misura a favore di imprese e lavoratori autonomi, le disposizioni in materia d’integrazione salariale o la proroga di vari versamenti tra cui la seconda rata o unica rata dell’acconto delle imposte sui redditi e dell’IRAP. Per maggiori informazioni, rivolgiti alla sede territoriale Confcommercio più vicina.

Leggi tutto

La protesta di Natale dei pubblici esercizi

Dal 23 dicembre e per tutte le festività natalizie i locali toscani esporranno manifesti "per dire "Basta!" ad un governo che apre e chiude le nostre aziende come interruttori e si prende il diritto di vietare il lavoro delle nostre imprese, senza trovare una strada per tutelarle”, spiega il presidente di Fipe-Confcommercio Toscana Aldo Cursano. "22 DPCM, 36 decreti-legge, 160 giorni di chiusura, un numero imprecisato di ordinanze regionali, una differenza impressionante fra quanto annunciato e quanto attuato. Siamo esausti". L'alleanza con i clienti: "la loro gratificazione è la nostra forza".

Leggi tutto