News

Niente imposte comunali per i negozi dei piccoli borghi

La misura, fissata dal Decreto Crescita, interessa i negozi dei Comuni con meno di ventimila abitanti e consiste nel rimborso  (fino anche al 100%) delle imposte comunali per questo e i prossimi tre anni, ma solo in caso di ampliamento dell’esercizio o di riapertura di un esercizio chiuso da almeno sei mesi. La domanda va presentata entro il 28 febbraio di ogni anno. Scopri se il tuo Comune ha già predisposto le modalità di concessione del sostegno, contattando la delegazione territoriale Confcommercio a te più vicina.

Leggi tutto

La Toscana garantisce per le imprese

Attivo il fondo regionale di garanzia che copre fino ad un massimo dell’80% del finanziamento richiesto dalle imprese e dai professionisti di commercio, servizi e produzione a banche e soggetti creditizi autorizzati. Tra le operazioni finanziarie ammissibili alla garanzia ci sono tutte quelle finalizzate ad investimenti o al capitale circolante in favore di nuove imprese (costituite da non oltre due anni) ed imprese escluse dal Fondo di Garanzia per le PMI. Sono ammissibili inoltre i consolidamenti bancari, anche su passività della stessa banca finanziatrice, purché concessi a condizioni migliorative.Per informazioni e assistenza, contattare le sedi territoriali Confcommercio della Toscana più vicine!

Leggi tutto

Lavoratori svantaggiati e disabili, firmata la convenzione

Anche Confcommercio Toscana ha sottoscritto insieme ad altre associazioni di categoria, ai sindacati e ad Arti, l'agenzia per l'impiego della Regione Toscana, la convenzione volta a favorire l'inserimento dei lavoratori svantaggiati e disabili nel mondo del lavoro. L'assessore regionale Cristina Grieco: "uno strumento che favorisce l'inserimento lavorativo tramite un progetto personalizzato"

Leggi tutto

Terziario, motore dell'economia toscana

Le imprese di commercio, turismo e servizi (114mila sul totale di 413mila) garantiscono il 75% del Pil toscano (77 miliardi di euro) e il 64% dell’occupazione con 718mila lavoratori impiegati (+68mila dal 2010 al 2019). In dieci anni, dal 2010 al 2019, sono cresciute del +4% contro le performance negative di agricoltura (-8%) e industria (-11%). Ottima la crescita di turismo (+18%) e servizi (+9%), commercio in calo (-3%). I dati emergono dall'indagine condotta da Format Research per conto della Confcommercio Toscana, che martedì 11 febbraio 2020 alle ore 21 sarà illustrata nel dettaglio durante gli Stati Generali del Commercio al Teatro Petrarca di Arezzo. Sul palco anche il presidente nazionale di Confcommercio Carlo Sangalli.

Leggi tutto

Primavera d'impresa, arriva la nuova edizione

Torna il contest che premia la creatività e l'innovazione delle micro, piccole e medie imprese toscane di tutti i settori economici. Candidature aperte fino al prossimo 28 febbraio. L'iscrizione è gratuita. La cerimonia finale di premiazione è in programma il 21 marzo a Livorno. L'obiettivo: contribuire a fare rete e a far conoscere le migliori esperienze di lavoro, ricerca e innovazione presenti nel territorio. Scopo del Premio, infatti, è incentivare la reciproca conoscenza di società eterogenee per settore merceologico e dimensione, ma accomunate da una cultura di impresa attiva, creativa e innovativa. Per saperne di più, consultare il sito https://www.primaveraimpresa.it, da dove è possibile scaricare la modulistica per l'adesione, o scrivere a segreteria@primaveraimpresa.it.

Leggi tutto

Bar, l'economia toscana intorno ad un caffè

Confcommercio ha presentato a Firenze i risultati del primo osservatorio congiunturale sui bar in Toscana, condotto da Format Research. Il settore dei pubblici esercizi toscani è composto da 22mila imprese, oltre un terzo delle quali sono bar, in forte crescita grazie all'aumento dei consumi fuori casa, ma segnati da un turn over elevatissimo: sei imprese su dieci chiudono a cinque anni dalla nascita. 1.800 bar si trovano nella sola provincia di Firenze, in aumento del + 10% negli ultimi dieci anni. In aumento anche quelli di Prato (+21%), Pistoia (+6%) , Pisa (+5%) , Arezzo (+4%) e Lucca (+1%). Negativi invece i dati di Grosseto, Siena, Massa Carrara e Livorno. Il presidente di Fipe Toscana Cursano e il direttore di Confcommercio Toscana Marinoni: "la liberalizzazione ha aperto le porte ad imprenditori improvvisati, salviamo la caffetteria di qualità, fiore all'occhiello del turismo".

Leggi tutto

Balneari, ancora troppa incertezza

"L'inerzia del Governo nel portare avanti la riforma del settore, iniziata con la legge di bilancio dello scorso anno, sta causando gravissimi danni alle imprese balneari", dice la presidente regionale del Sindacato Italiano Balneari di Confcommercio Stefania Frandi, "chiediamo al Governatore della Regione Toscana che, così come stanno facendo altri Presidenti regionali, si attivi con urgenza per richiedere al Governo l'emanazione di quei provvedimenti ormai improcrastinabili ed idonei a garantire la sopravvivenza delle nostre imprese, elemento essenziale ed irrinunciabile dell'offerta turistica nazionale".

Leggi tutto

Anna Lapini rieletta presidente di Confcommercio Toscana

Sarà ancora l’imprenditrice aretina a guidare per i prossimi cinque anni l'associazione regionale, che in Toscana conta quasi 50mila associati fra gli imprenditori e i professionisti del settore terziario (ovvero commercio, turismo e servizi), un comparto che negli ultimi anni è diventato motore portante dell’economia regionale per numero di occupati e produzione di ricchezza. Insieme ad Anna Lapini sono stati eletti come vicepresidenti regionali Federica Grassini e Aldo Cursano, presidenti rispettivamente delle Confcommercio di Pisa e di Firenze, e Ademaro Cordoni, presidente della Confcommercio di Lucca e Massa, nel ruolo di amministratore.

Leggi tutto

Vendita di filtri e cartine, un’esclusiva dei tabaccai

Nuove regole dal 1° gennaio 2020: la Finanziaria vieta la vendita dei prodotti accessori ai tabacchi da fumo ad ogni altro tipo di impresa commerciale, sia on che off line, ad eccezione delle tabaccherie. Così, cartine, cartine arrotolate senza tabacco e filtri possono essere venduti al pubblico solamente dalle rivendite di cui alla legge n. 1293 del 22 dicembre 1957.

Leggi tutto