News

"Politici, vi tiriamo in ballo!"

I titolari delle discoteche toscane si mobilitano e si uniscono alla protesta nazionale lanciata dalla federazione dei locali da ballo di Confcommercio per chiedere al governo una data di riapertura, dopo 106 giorni di chiusura e di silenzio ininterrotti. “Noi non siamo la movida -dichiara il presidente del Silb (Sindacato Italiano Locali da Ballo)-Confcommercio Toscana Alessandro Trolese- noi siamo imprenditori. È dagli anni Settanta che nelle nostre aziende si fanno i conti con le regole di capienza. Seguiamo protocolli seri e rispettosi delle ordinanze e della salute pubblica, per garantire la sicurezza del pubblico e dei lavoratori. Per questo chiediamo una data di riapertura in condizioni economicamente sostenibili”

Leggi tutto

Saldi estivi al 1° agosto in Toscana

La Regione ha ratificato la nuova data accogliendo di fatto tutte le richieste avanzate da Federmoda-Confcommercio Toscana: posticipo del calendario, durata limitata a trenta giorni, possibilità (in via straordinaria) di effettuare vendite promozionali nei trenta giorni antecedenti all'avvio. La soddisfazione della presidente di Federmoda Toscana Federica Grassini: "le nostre imprese hanno bisogno di monetizzare il più possibile per far fronte ad una stagione compromessa. Siamo ben consapevoli che la politica degli sconti e delle promozioni a tutti i costi non paga, ma speriamo almeno che serva a salvare l’occupazione, visto che il mercato sul breve e medio periodo purtroppo non promette grandi schiarite"

Leggi tutto

Elettricità, taglio in bolletta per le piccole imprese

Piccoli esercizi commerciali, bar e ristoranti con potenza superiore a 3 kW per il trimestre maggio-giugno-luglio vedranno azzerata la quota relativa alla potenza e applicata solo una quota fissa di importo ridotto (fissata convenzionalmente a quella corrispondente alla potenza impegnata di 3 kW), senza che sia in alcun modo ridotto il servizio effettivo in termini di potenza disponibile. La misura, che porterà un risparmio fino a 70 euro al mese per 3,7 milioni di utenze non domestiche, è stata decisa ieri dall’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), in ottemperanza all’art. 30 del Decreto Legge “Rilancio” in materia di abbattimento delle componenti tariffarie fisse delle utenze elettriche non domestiche connesse in bassa tensione.

Leggi tutto

Toscana, riparte la formazione in presenza

Autorizzate le prove pratiche dei corsi di formazione, esami compresi, e gli stage in azienda. Via libera anche alle attività nei circoli ricreativi e culturali, alla riapertura delle aree giochi per bambini e alle terme e centri benessere. Lo ha deciso la Regione Toscana con la nuova Ordinanza n. 60 firmata dal presidente Rossi il 27 maggio 2020, che riguarda anche le strutture ricettive all’aperto come i campeggi e i villaggi turistici, gli stabilimenti balneari e i parchi a tema, che avrebbero già potuto riprendere l’attività ma erano privi di linee guida del tutto definite.

Leggi tutto

Agenti di commercio, cosa prevede il Decreto Rilancio

55 miliardi di euro le risorse complessive stanziate con il nuovo Decreto n.34/2020 approvato dal Consiglio dei Ministri e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 maggio 2020 per sostenere imprese, artigiani, commercianti, professionisti, lavoratori e famiglie nella nuova fase di ripresa economica e sociale del Paese. Fnaarc-Confcommercio propone un riepilogo sintetico delle principali misure di interesse anche per gli agenti di commercio tra quelle previste. Si rimanda per ogni chiarimento alla delegazione territoriale Fnaarc più vicina. 

Leggi tutto

Decreto Rilancio, quali le misure di sostegno alle imprese

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Rilancio (DL 19 maggio 2020, n. 34) recante "Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19".  Ne avevamo già parlato, anticipando prima della loro pubblicazione alcune delle misure più interessanti previste per le imprese del terziario, tra agevolazioni e sgravi fiscali e sostegno alla liquidità. Per informazioni e chiarimenti, contattare la sede Confcommercio più vicina.

Leggi tutto

Covid-19, no a giornali e riviste in consultazione

Lo stabilisce in via temporanea, per l'intera durata dell’emergenza sanitaria, la nuova ordinanza regionale firmata il 18 maggio dal presidente Enrico Rossi. La norma vale per tutti i luoghi pubblici o aperti al pubblico, da bar e ristoranti a studi medici, stabilimenti balneari, parrucchieri e centri estetici, con l'obiettivo di migliorare le regole di sicurezza adottate con i protocolli nazionali.

Leggi tutto

Ripartenza, le regole da seguire

Si riparte. Da lunedì 18 maggio 2020 anche in Toscana possono riaprire al pubblico bar, ristoranti, negozi, centri commerciali e stabilimenti balneari. Cadono inoltre le limitazioni agli spostamenti in ambito regionale, mentre restano in vigore fino al 2 giugno quelle verso altre regioni così come quelli da e per Paesi esteri, tranne che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute. Restano inoltre ferme le prescrizioni in materia di contenimento e prevenzione dell’epidemia da Covid -19 (sanificazioni, distanziamento sociale di un metro, obbligo della mascherina, divieto di assembramento). Abbiamo provato a riassumere le prescrizioni in vigore per le imprese, settore per settore.

Leggi tutto

In Toscana serrande alzate per il 90% dei negozi

Oltre nove su dieci dei negozi toscani chiusi per effetto del DPCM dell’11 marzo scorso ha riaperto i battenti. La stima è di Confcommercio Toscana, che rileva invece una ripartenza più lenta per i pubblici esercizi: il 40% dei bar e ristoranti è tornato subito ad accogliere i propri clienti, un altro 20% lo farà entro il fine settimana per arrivare al 75% entro la fine di maggio. Circa il 25%, invece, non riaprirà per il momento, in attesa di individuare nuove e diverse strategie aziendali. Nel comparto, al lavoro un dipendente su due. Gli altri restano in cassa integrazione.

Leggi tutto