Fondazione Confcommercio Toscana Onlus

La Fondazione è nata nel 2007 per perseguire scopi di utilità e solidarietà sociale a favore della collettività, con particolare attenzione alle persone del mondo imprenditoriale toscano che si trovino in situazione di disagio economico e sociale.

Come agisce?

 

  • Corrispondendo, direttamente o indirettamente, aiuti di tipo economico, medico, assistenziale, previdenziale.
  • Promuovendo iniziative formative anche in collaborazione con altre istituzioni.

Destina il tuo 5x1000 alla Fondazione Confcommercio ToscanaOnlus!
Nel riquadro "Sostegno del volontariato" firma e indica il codice fiscale 94148730487.

Ci aiuterai

  • ad assistere soggetti in particolare disagio economico anche a causa di eventi calamitosi;
  • a promuovere e sostenere iniziative per prevenire l'usura;
  • a collaborare con le associazioni che si occupano dell'assistenza domiciliare agli anziani;
  • a dare sostegno alle associazioni locali impegnate nella lotta ai tumori per l'acquisto di nuovi strumenti.

 

Scarica la locandina e il volantino di Fondazione Confcommercio Toscana Onlus. 

Conosci le precedenti attività di Fondazione Confcommercio Toscana Onlus. 

 

News

Federazione Moda Italia, tre toscani in consiglio nazionale

L’imprenditore di San Giovanni Valdarno (AR) Paolo Mantovani, presidente regionale della moda per Confcommercio Toscana, nel “governo” della federazione guidata dal nuovo presidente Giulio Felloni, che rappresenta circa 30mila imprese attive nel settore moda del tessile, abbigliamento, calzature, pelletterie, accessori, tessile casa e articoli sportivi. Con Mantovani eletti anche i presidenti provinciali di categoria Lorenzo Nuti, di Pisa, e Sergio Tricomi di Pistoia-Prato. Tra gli impegni del mandato di Felloni e dei suoi consiglieri, quello di valorizzare il ruolo dei negozi di vicinato nella filiera del tessile abbigliamento e all’interno della strategia turistica del nostro Paese, nella consapevolezza che rappresentino il fulcro della città sul piano sia economico che sociale.

Leggi tutto

Obbligo di mascherina sui luoghi di lavoro fino al 30 giugno

Il governo sceglie di proseguire sulla linea della prudenza e conferma fino al 30 giugno prossimo, nei luoghi di lavoro, il Protocollo sulle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid-19, sottoscritto da governo e parti sociali il 6 aprile 2021. Per il presidente di Confcommercio Toscana Aldo Cursano, intervistato dal Corriere della Sera come vicepresidente vicario di Fipe, "sulle mascherine serviva libertà di scelta per chi lavora nei pubblici esercizi. L'obbligo di indossarla è un atto di sfiducia verso il nostro settore, è mortificante e limitante". 

Leggi tutto

"Puntare sulla formazione per rilanciare la ripresa"

Nel corso del convegno fiorentino dedicato ai temi del lavoro e della formazione, Confcommercio Toscana si candida a portare avanti insieme alla Regione e ai sindacati dei lavoratori nuove strategie operative per allineare politiche del lavoro e della formazione nell’ambito del terziario, con l’obiettivo duplice di aumentare l’occupazione e la competitività del sistema economico. Il presidente nazionale di Confcommercio Carlo Sangalli: “le politiche del lavoro dovrebbero essere “proattive”: capaci di generare mobilità e dinamismo nelle persone, nelle aziende e nel mercato del lavoro. Il carburante di questa proattività è la formazione”. Il sindaco Nardella: "per far fronte alla carenza di personale serve puntare su tre aspetti: lavorare sulle competenze dei giovani; agire sui salari che sono bassi e vanno aumentati; inoltre diminuire le tasse sul lavoro".

Leggi tutto