Direttore

Franco Marinoni

Franco Marinoni è direttore di Confcommercio Toscana dal novembre 2013. Laureato in Giurisprudenza, è giornalista pubblicista e direttore responsabile di periodici e riviste specializzate.

È autore e responsabile del modello di sviluppo associativo che ha consentito importantissimi incrementi degli associati nelle realtà in cui è stato applicato.

È stato infatti direttore provinciale della Confcommercio di Arezzo dal 1993, della Confcommercio di Livorno nel 2016 e oggi, dal gennaio 2017, è direttore della Confcommercio di Firenze.

È Amministratore delegato di Centro Fidi Terziario, la s.c.p.a. con capitale sociale di 26 milioni di euro che garantisce il credito per le aziende del commercio, del turismo e dei servizi.

News

Commercio su aree pubbliche, "avanti con gli investimenti"

Dopo la non impugnazione da parte del governo nazionale della nuova legge toscana, con la Legge regionale che regala finalmente alcune certezze, il settore è pronto a cambiare pelle. Se ne è parlato il 20 giugno a Firenze nella conferenza stampa a cui hanno partecipato il presidente della commissione Sviluppo economico del Consiglio regionale della Toscana Gianni Anselmi e l'assessore della Regione Toscana Stefano Ciuoffo, insieme ai rappresentanti di Anva-Confesercenti e Fiva-Confcommercio, Maurizio Innocenti e Gianni Picchi.

Leggi tutto

Legionella, le regole per le strutture ricettive

Sono in aumento i casi di legionellosi fra i clienti di strutture ricettive. Si tratta di una infezione polmonare che in alcuni casi (5 - 10%) può addirittura portare alla morte. Il batterio responsabile prolifera negli ambienti umidi ma con poche e semplici precauzioni è facile prevenire ogni pericolo. Le aree più a rischio? Tutte quelle dove possano generarsi goccioline d’acqua come docce e rubinetti; vasche termali/idromassaggio; fontane; dispositivi di nebulizzazione; ecc. Scopri le 15 regole d'oro da seguire, consigliate dall'ECDC. Per altre informazioni, rivolgiti alla sede territoriale Confcommercio più vicina!

Leggi tutto

Ristoranti, bene i controlli per Fipe

A seguito dei controlli condotti a livello nazionale dai NAS nei locali che servono cibi etnici, che hanno portato alla denuncia di numerosissime irregolarità e a sequestri per 128 tonnellate di prodotti ittici, carnei e vegetali, la Fipe-Confcommercio interviene con una nota per ribadire che "per lavorare nel settore della ristorazione servono competenza, professionalità e rispetto delle regole". Chi non lavora secondo le regole, "crea danno ai consumatori ma anche agli imprenditori seri che operano nella legalità e con precisione e che sono penalizzati da notizie che mettono in cattiva luce il settore".

Leggi tutto